domenica 14 gennaio 2018

汉字笔顺 Ordine dei tratti nella scrittura cinese / Stroke order in Chinese characters




Lo studente alla prima volta alle prese con la scrittura cinese si meraviglia dell'ordine costituito nell'universo della scrittura dei caratteri cinesi (detti erroneamente “ideogrammi”), in particolare per quanto riguarda l'ordine in cui vengono eseguiti i tratti che compongono il carattere stesso. Si scopre che nella scrittura ogni azione è regolata da convenzioni del tipo “all'incrocio precedenza alla destra” e che la loro trasgressione potrebbe indurre in errori che poi si perpetuano nel tempo.
The student at the first time struggling with Chinese writing is amazed at the order in the universe of writing Chinese characters (erroneously called "ideograms"), in particular as far as the stroke order of the traits that make up the character itself is concerned. It turns out that while writing, every action is regulated by conventions such as "at the crossroads precedent to the right" and that their transgression could lead to errors that could perpetuate over time.




L'errore ignorato diventa un'abitudine difficile da correggere in seguito. Purtroppo è quanto scopro tra gli studenti di vario livello. L'uso del computer, inoltre, facilita il proliferarsi di tali cattivi abitudini. Dove sorgono gli errori più comuni?
The ignored error becomes a habit, difficult to be corrected later. Unfortunately, this is what I discover among students of various levels. Furthermore, the use of computers facilitates the proliferation of these bad habits. Where do the most common mistakes arise?


Vediamone qualcuno:
Let's see someone:


1) La cornice
La regola dice: “prima l'esterno, poi l'interno” e riguarda tutti i caratteri “a cornice”, dove è importante distinguere cosa è la cornice (l'esterno) e cosa si trova dentro (l'interno).
 
1) The frame
The rule says: "first the outside, then the inside" and it concerns all the "framed" characters, where it is important to distinguish what is the frame (the exterior) and what is inside (the inside).





Nella parola (luna) si distingue chiaramente una cornice a tre lati con due tratti orizzontali nell'interno.
The word 月 (moon) clearly distinguishes a three-sided frame with two horizontal lines in the interior.


Nella parola (quello) è più difficile distinguere la cornice che è di soli due lati con, all'interno, due tratti orizzontali attraversati da un tratto verticale.
In the word 那 (that) it is more difficult to distinguish the frame that is only two sides with, inside, two horizontal traits crossed by a vertical stroke.




Ciò che li distingue è il tratto verticale che nel primo caso è uno dei lati della cornice, mentre nel secondo è uno dei tratti all'interno della cornice.
What distinguishes them is the vertical stroke which, in the first case, is one of the sides of the frame, while in the second it is one of the strokes within the frame.


2) Irregolarità dovute alla semplificazione
Nel caso di caratteri “speculari” la regola dice: “prima la parte centrale, poi il resto”

2)Irregularities due to simplification
In the case of "specular" characters the rule says: "The central part first, then the rest"


Mentre la parola (piccolo) si scrive, appunto, tracciando prima il verticale, seguito dal resto (punto a sinistra e punto a destra) .......
While the word 小 (small) is written, in fact, tracing the vertical first, followed by the rest (point on the left and point on the right).....


 
.... perché nella parola (impegnato), la componente a sinistra non segue lo stesso ordine? Infatti lo si scrive procedendo da sinistra a destra. Il motivo va ricercato nell'origine di questo semicarattere; esso in effetti è la simplificazione del carattere (cuore) ed è scritto procedendo da sinistra a destra, com'è giusto che sia. 
... so, why in the word 忙 (engaged), the component on the left does not follow the same order? They write it proceeding from left to right.The reason is to be found in the origin of this semicaracter, in fact it is the simplification of the character 心 (heart) and is written proceeding from left to right, as it should be. 

3) Confusione tra tratto orizzontale e tratto discendente a sinistra 
3) Confusion between horizontal stretch and descending stretch on the left

Il tratto orizzontale si scrive partendo da sinistra, mentre il tratto discendente a sinistra si scrive partendo da destra. Esistono tratti discendenti a sinistra che assumono una forma “livellata” infatti si chiamano 平撇, assomigliano alla luna invernale che ha la gobba in fondo, anziché di lato.
The horizontal stroke is written starting from the left, while the descending stretch on the left is written starting from the right. There are descendant traits on the left that assume a "leveled" shape, in fact they are called 平 撇, resemble the winter moon which has the hump at the bottom, instead of the side.



Purtroppo nella stampa è assai difficile distinguerli pertanto è buona abitudine imparare la parola che la contiene prestandoci la dovuta attenzione.
Unfortunately in the press it is very difficult to distinguish them so it is good practice to learn the word that contains it paying due attention.


Vediamolo anche nelle parole  (la mano) e (il pelo).
Let's see it in the words 手 (the hand) and 毛 (the hair), too.

 
Conclusione:
Per non imparare a scrivere erratamente un nuovo carattere consiglio sempre di procedere nel modo seguente:

  1. scrivere il carattere tratto dopo tratto, aggiungendo un tratto alla volta
  2. distinguere i semicaratteri che compongono il carattere
  3. individuare il radicale
  4. cercare la parola nel dizionario con il radicale – in questo modo si ottiene anche la conferma di aver individuato il radicale corretto.

Proseguendo in questo modo non solo s'impara a scrivere correttamente ma ciò facilita la memorizzazione sia del carattere che della parola corrispondente. Inoltre, scrivere i caratteri a mano fa sì che li si memorizzi meglio e più in fretta. 

Conclusion:
In order not to learn to write a new character wrongly, I always suggest proceeding as follows:

1) write the character stroke after stroke, adding a stroke at a time
2) distinguish the semicaracters that make up the character
3) identify the radical
4) look for the word in the dictionary based on the radical - in this way we get the confirmation of having identified the correct radical, too.

Continuing in this way, we not only learn to write correctly, but this facilitates the memorization of both the character and the corresponding word. Furthermore, writing characters by hand means that you memorize them better and faster.